IN SILENZIO LA VITA NASCE

 

È tempo di lasciarsi andare:

la bellezza ci attende, affamata …

Accordiamo infine l’orologio del pensiero,

una traccia appena resiste nell’ombra …

 

Ogni parola è interpretazione

e definisce solo il perfetto punto del mondo,

l’unione assoluta di pensiero e atto,

il gesto che tronca il desiderio …

 

Sterile è la terra, priva di uomini

 

E tu, sacerdote di tutte le anime

che con te faranno il viaggio

verso la notte, estinguerai un giorno

la mia sete di terra?

 

Non mi riconosco nel cielo

e i miei sogni cercano l’ingresso

della caverna. È terrestre

l’essenza e attendo l’esplorazione

della pioggia mentre il vento, altrove,

risveglia vite dormienti,

agita semi sospesi

nell’attesa del sole e della terra.

 

 

Vorrei ascoltare la gioia celata

nell’urlo

afferrare il dolore in un grumo

di luce

conoscere l’alchimia che lascia intatti

i sogni

 

Non resta che l’esercizio del silenzio

mentre arco e saetta

si accordano e il pensiero

accarezza la meta lontana.

 

Che la nostra anima sia spoglia

Che la preghiera risuoni perfetta

Che i nostri passi inseguano il vento.