Categoria: Poesia

Terra priva di uomini (una poesia)

    È tempo di lasciarsi andare: la bellezza ci attende, affamata … Accordiamo infine l’orologio del pensiero, una traccia appena resiste nell’ombra …   Ogni parola è interpretazione e definisce solo il perfetto punto del mondo, l’unione assoluta di pensiero e atto, il gesto che tronca il desiderio …   Sterile è la terra, priva…

Di wp_6937204 19/06/2021 1

Gino Primavera: la parola come gioco

  Marzo matto risveglia i sensi e le attese e così accadde che la mite Melatonina s’accese e Vide chiaro il suo destino. L’aveva visto in un giorno Dibase, bello come un Fastum, lui il ricco Urorec sulla torre del castello e se ne era invaghita come una Rosa Canina. Un amore di quelli Previcox…

Di wp_6937204 07/05/2021 0

Una poesia di Augusto Antonucci

  Incipit   Leggo con emozione “tra antiche carte custodiamo i doni del tempo”, la mente va lontano verso la porta del cuore.   Passa il tempo e tra antiche carte mi riscopro bambino, i ricordi si fanno confusi. Nuovi giorni sorgono e aspettano di essere vissuti.   Chiudo gli occhi, scopro terre lontane, le…

Di wp_6937204 07/04/2021 0

Iuxta propria principia (di Giovanni Dursi)

Juxta propria principia   Sentire il bello, questa è potenza creativa, gusto splendido, armonico, appeso ad un argenteo filo cui non per forza s’accompagna estasi lasciva, nel mentre scempio di buone intenzioni sulle incandescenti zone dai Balcani al Nilo   Sforzi generosi andarono vani, ideale di libertà e giustizia a stento sopravvisse contrito, implode il…

Di wp_6937204 24/03/2021 0

due poesie di Marco Pavoni

Estratti da “Erotica” (Tabula fati, Chieti 2021)   La tua voce è un papavero nato in campi palpitanti di visioni. Ha un timbro venato di passione il tuo telefonarmi in una notte di tensione, quando l’attimo rinasce in un cuore indifferente. Dissono, e lo stare sospeso sull’ombra del tempo m’inganna e mi consola, mentre l’essenza…

Di wp_6937204 19/03/2021 0

Tabula prima (da Liber Alchemicus, 2009)

  TABULA PRIMA Il molteplice si cela nell’uno,confuso nell’illusione del vento.Liberati dalla prigione dell’acqua,cominceremo la rituale discesaverso la terra e nello scontroche genera vita divoreremoi nostri figli, pallida imitazionedell’atto improprioche gli uomini chiamano morte. Ci accosteremo con reverenzaal mistico vaso di Solee Luna, riscopriremoil mercurio vivo del corpo,medievale modellogiunto a noi dal profondo del tempo.…

Di wp_6937204 01/03/2021 0